Ti trovi qui:Home»Tutte le Notizie»Progetto "UNESCO Edu Futuro Presente"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 19 Aprile 2018 01:20

Progetto "UNESCO Edu Futuro Presente"

FUTURO REMOTO: L’IDENTITÀ TOPONOMASTICA DI MATERA (FRIDOM)

Edu2Al via  per il secondo anno, anche in Basilicata, il Progetto “UNESCO Edu Futuro Presente “ promosso dall’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO e dal MIUR.

Matera - Nastri di partenza per il progetto Miur “UNESCO Edu Futuro Presente “, alla seconda edizione, che per il corrente anno scolastico sarà centrato sul tema del Patrimonio e che vede Matera protagonista grazie al progetto “Futuro Remoto: l’identità Toponomastica di Matera (Fridom)” ideato dall’Istituto di Istruzione superiore “E.Duni – C. Levi” in collaborazione con l’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO.

Il 2018 riveste un importanza strategica in quanto è l’anno Europeo del Patrimonio (European Year of Cultural Heritage) istituito dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’Unione europea.

Unesco Giovani ha aderito al cartellone di eventi promosso dal MiBACT e sostiene da tre anni  #UNITE4HERITAGE – uniti per il patrimonio culturale - un’iniziativa globale che si pone l’obiettivo di promuovere e sensibilizzare i cittadini alla tutela e salvaguardia dei patrimoni, anche in conseguenza dei recenti attacchi al patrimonio materiale mondiale.

Quest’anno gli studenti e le studentesse - singoli, classi o gruppi classe – sono stati invitati a realizzare degli elaborati che mettano a confronto un patrimonio riconosciuto del passato e un prodotto culturale espressione del presente, che ritengano abbia le caratteristiche per divenire patrimonio dell’umanità in futuro, in termini di valenza culturale e di capacità di influenza sulla società, motivando la loro scelta.

I.I.S. “E. Duni – C. Levi” di Matera ha colto questa sfida utilizzando l’Odonomastica come “rete simbolica che sottende rapporti e relazioni di comunità” per raccontare i luoghi del presente attraverso gli elementi identitari che i giovani contemporanei eleggono a simboli della propria comunità.

Il progetto lavorando al recupero delle radici comunitarie e alla conoscenza approfondita della storia del territorio e del suo particolare disegno urbano risulta in linea con il tema “Futuro Remoto” di Matera Capitale Europea della Cultura.

Le attività prevedono diverse fasi guidate da tutor ed esperti del territorio oltre che dal personale scolastico e associativo. La conclusione del progetto è prevista per la fine di Maggio.

Matera, 18 aprile 2018

 

Edu3

Condividi

Ultime Notizie