Ti trovi qui:Home»Tutte le Notizie»U-topia

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 24 Settembre 2016 02:00

U-topia

I nostri allievi presentano i risultati del progetto

 Da sassilivelogo puoi anche vedere la fotogallery

u topiaSiderotopia, che identifica il luogo delle stelle in cui possiamo incontrare i nostri cari, i parenti lontani o chi non è più con noi e tacitopia, il luogo in cui si può meditare. Sono due dei 150 lemmi già creati dai ragazzi del Liceo Classico e del Liceo Artistico di Matera e da un gruppo di un gruppo internazionale di pensatori, ricercatori e artisti che hanno aderito a U-topia, il progetto ideato da Oriana Persico e Salvatore Iaconesi dell’associazione culturale “La Cura/Art is Open Source” e da Emmanuele Curti, impegnato nella Fondazione di Matera-Basilicata 2019. Per celebrare i 500 anni dalla pubblicazione di Utopia di Tommaso Moro a Matera sono stati promossi una serie di laboratori che per quattro giorni hanno coinvolto quindici ragazzi dei due istituti superiori materani. I laboratori si sono svolti in piazza Vittorio Veneto nell’Iglu de Vent, istallazione creata dall’artista catalano Jordi Enrich che lui stesso definisce una “capsula per l’immaginazione”: uno spazio temporaneo che appare e scompare, creato in modo partecipativo dai presenti.

E in mattinata il progetto è stato presentato ai giornalisti. Nei pressi dell’Iglu de Vent campeggia una grande lettera “U” di Utopia, realizzata dai maestri artigiani Massimo Casiello e Raffaele Pentasuglia. Il significato è stato spiegato da quattro dei ragazzi coinvolti nel progetto. “Utopia in greco vuol dire un non luogo. In campo filosofico l’utopia è il disegno di una società perfetta, che secondo la concezione umana non può esistere. Noi con U-topia proviamo a reinventare le utopie contemporanee proponendo a tutti la possibilità di inventare nuovi lemmi con “topia”. L’obiettivo è di dare continuità a questo progetto per coinvolgere nei prossimi anni altre città europee con Matera sempre punto di riferimento centrale del progetto”.

U-topia adesso si apre al mondo grazie alla piattaforma disponibile su internet. Un processo che continuerà e che punta a fare di Matera la Città delle U-Topie ritrovate: il “luogo dei desideri e dei significati costruiti con le comunità”, in continuità con il processo che ha portato la città lucana a diventare Capitale Europea della Cultura.

Attraverso le cartoline già in distribuzione tutti possono dare il proprio contributo per la creazione di un vocabolario partecipativo, disponibile on line sul sito www.la-cura.it/u-topia. Inoltre nella serata di domenica 24 settembre, al termine degli ultimi concerti previsti per Materadio, la gigantesca U di cartapesta sarà distrutta (così come viene distrutto il carro trionfale in onore della Madonna della Bruna – ndr), per consentire la rinascita e celebrare l’u-topia ritrovata.

Il rituale della distruzione della “U” di Utopia sarà accompagnato da un projection mapping che nasce dalla collaborazione fra Concrete425, la Scuola di Musica elettronica e applicata/Materelettrica del Conservatorio “E. Duni”, sotto la supervisione di Fabrizio Festa: un’opera epica in 4 atti che animerà la “U” di cartapesta e la facciata dell’ex-ospedale di S. Rocco in piazza San Giovanni a Matera.

“Barrando la “U” – precisa Oriana Persico – riemergono i luoghi: migliaia, centinaia di migliaia di luoghi (e la loro utopia) possono esistere. Luoghi che nascono dalle parole e dalla moltiplicazione delle parole. UTopia è la creazione collettiva e connettiva di un dizionario per immaginare e moltiplicare futuri possibili “.

Il progetto U-topia è promosso in collaborazione con Radio3/Materadio; Concrete425; Materelettrica/Scuola di Musica Elettronica e Applicata del Conservatorio “E. Duni” di Matera; Raffaele Pentasuglia; Massimo Casiello; IAC – Centro Arte Integrate; Istituto di Istruzione Superiore E. Duni e C. Levi di Matera; HE – Human Ecosystems; Nefula – Near Future Design Laboratory, Murgia Madre L’organizzazione ringrazia in modo particolare gli allievi impegnati in U-topia, Fabrizio Festa, Antonio Colangelo, Marcello Laquale, Tommaso Cappelletti, Guglielmo Torelli, Antonia Demma, Mariagrazia Riccardi, Martina Albanese, Angelica Giustizieri, Anna Iandoli, Enrico Antodaro, Girolamo Calculli, Elena Chierico, Kheireddine Guellour, Francesco e Daniele Ruggieri, il dirigente scolastico dei Licei Artistico e Classico, Patrizia Di Franco e le docenti Camilla Spada, Maristella Saponaro, Genny Adessa, Irene Sandri.

Michele Capolupo

Altro in questa categoria: « Crowddreaming Libriamoci 2016 »

Condividi

Ultime Notizie

  • Festival dell'Infinito

    Nei giorni 13 e 14 dicembre il nostro Istituto organizza il Festival dell’Infinito, in occasione del Bicentenario de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi, con la presenza del poeta Davide Rondoni. L’evento coinvolgerà tutte le classi quinte del Liceo Classico e Artistico. Il Festival prevede i seguenti incontri:

    - Venerdì 13 dicembre ore 10-13, Convegno multidisciplinare sul tema “Infinito” presso l’Aula Magna dell’Università della Basilicata, sede di Matera. Le classi VA, VB, VC, VD del Liceo Classico partiranno da scuola alle ore 9:30 accompagnate rispettivamente dai docenti: Fiore A., De Caro E., Demetrio R.; le classi VA e VB del Liceo Artistico partiranno da scuola alle ore 9:15, accompagnate rispettivamente dai docenti Farella F. e Venezia M. Alla fine dell’evento gli studenti faranno rientro alle loro abitazioni.

    -Venerdi 13 dicembre ore 18-20, Reading di poesia e musica e presentazione del libro di Davide Rondoni presso il Teatro nel Sasso di Matera, via Lombardi 35. Parteciperanno all’evento gli alunni che hanno dato precedente adesione, per il tramite dei docenti di Italiano, alla referente del progetto prof.ssa Radogna A.; questi ultimi si recheranno all’evento autonomamente.

    -Sabato 14 dicembre ore 9-12 , Laboratorio di scrittura con Davide Rondoni, presso il Liceo Artistico. Parteciperanno all’evento gli alunni che hanno dato precedente adesione, per il tramite dei docenti di Italiano, alla referente prof.ssa Radogna A.; questi ultimi si recheranno all’evento autonomamente. 

    Locandina Infinito 

  • ViaggiArte

    2-8 dicembre 2019 - La Biennale dei Licei Artistici a Matera 2019

  • PROSSIMI EVENTI

    GUARDA IL TRAILER DEL BANCO 2019 (11-12 dicembre) - 

    Se vuoi condividere con noi una mattinata scolastica e frequentare le nostre lezioni curriculari all'interno di una classe a tua scelta dei diversi indirizzi di studio, compila il modulo allegato e contatta la professoressa Giovanna Quarto al n. di telefono 3336511381. Ti rilasceremo un attestato di frequenza per la giustifica dell'assenza.
    Ti aspettiamo!

  • Premio Scuola Digitale 2019-2020

     

  • New methodologies in Basilicata

     ERASMUS PLUS